mostre
ANNULLATO 57^ Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche

ANNULLATO PER MOTIVI DI SICUREZZA 

SECONDO IL DPCM OTTOBRE 2020 
 

Sant'Angelo in Vado  

10/11 ● 17/18 ● 24/25/31 OTTOBRE e  1 NOVEMBRE

 

La 57^ Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche di Sant’Angelo in Vado, così come tutti gli eventi in calendario in questa stagione dettata dalle regole anti Covid, sarà una mostra diversa rispetto al solito ma non per questo diminuirà il suo prestigio e la sua capacità di attrarre visitatori da tutta Italia e non solo, come dimostra l’immagine ufficiale che richiama al geolocalizzatore delle App per Smartphone e che rientra nel progetto più ampio “Vado al Tartufo”.

La neo amministrazione comunale e gli organizzatori, forti della sua tradizione, che ne fa la seconda mostra più longeva dello stivale (seconda solo ad Alba, in Piemonte), e grazie al legame indissolubile che regna tra i vadesi e il Re della Terra (oltre mille tesserini da cavatore a fronte di 4mila abitanti sono l’esempio concreto di quello che questo frutto rappresenta per l’intera comunità), hanno deciso comunque di mantenere intatta l’ossatura dell’evento a cominciare dalla serata inaugurale prevista per sabato 10 ottobre quando il palazzo del Comune in Piazza Umberto I sarà illuminato da uno spettacolo di videomapping accompagnato da musiche ad hoc.

Il programma, in via di definizione viste le continue variazioni di ordinanze e decreti legati alla questione Coronavirus, ha già però un appuntamento cerchiato in rosso nel calendario ovvero il 27esimo raduno delle auto d’epoca che sfileranno in tutto il loro splendore per le vie del paese dove spetterà a bar, ristoranti e stuzzicherie (altra conferma del 2020) inebriare ogni vicolo dell’aroma inconfondibile di tartufo.

Tartufo anche quest’anno farà rima con motori e non solo per le auto. Il Motoclub Tonino Benelli infatti, pur essendo stato costretto a rinunciare al motoraduno internazionale, sta preparando la “due giorni del motociclista” con tante attività prevista il 17 e 18 ottobre in Piazza delle Erbe.

Il CUBO di Piazza Pio XII, ospiterà al suo interno Spore – La diffusione del Tartufo nel Mondo, un’installazione fotografica volta ad esaltare il protagonista indiscusso della Mostra: il Tartufo.

THINKhesa sarà invece la mostra contemporanea di artisti locali, in cui saranno esposte opere prodotte, appunto, in casa durante il lockdown.

 

Circa 80 saranno gli espositori tra commercianti di tartufo, posizionati nell’ormai consueta location di Corso Garibaldi, produttori locali di specialità gastronomiche e artigiani, dislocati lungo tutto il paese rispettando le regole di distanziamento e il divieto di fare assembramenti.

E proprio con il divieto di far assembramenti dovranno fare i conti anche gli spettacoli che si svolgeranno all’aperto e con ingresso contingentato ma che saranno comunque di livello grazie alla presenza di artisti diventati famosi grazie alla recente partecipazione a talent televisivi.

Mostra hanno messo in piedi un calendario spettacoli di assoluto rilievo.

Musica:  La banda comunale di Sant’Angelo in Vado che aprirà e chiuderà la manifestazione rispettivamente il 10 ottobre e il primo novembre, sarà solo uno dei momenti musicali che caratterizzeranno i quattro week end nei quali reciteranno un ruolo di prim’ordine le performance live: 17 ottobre Omar Conti (Piazza Pio XII), 24 ottobre Luca De Cerreto (Piazza Umberto I) e Enrico Lupi (Piazza Pio XII), 25 ottobre By Polar (Piazza Pio XII), 31 ottobre Spoon River (Piazza Pio XII), 1 novembre Treefolk (Piazza Umberto I).

Giocoleria, spettacoli circensi e attività per bambini: quello dei clown e degli artisti di strada è un mondo in grado di attrarre la curiosità di tutti, specialmente dei più piccoli che anche quest’anno avranno di che divertirsi a cominciare da domenica 11 con lo spettacolo Trampoli Garbén & Zareen. Sabato 17 sarà invece la volta di Kalù Stripp Show, giocoleria, clown e spettacolo di fuoco che sarà riproposto più volte durante la giornata. Spazio ai gonfiabili sabato 24, domenica 25 e sabato 31 con tante attrazioni in formato baby previste in piazza delle Erbe.

Teatro: direttamente da Italia’s got Talent, domenica 18 ottobre arriverà a Sant’Angelo in Vado Claudio Morici, scrittore e attore romano che si è fatto apprezzare all’ultima edizione del talent Mediaset per il monologo nel quale veste i panni di un anziano catapultato nel 2089, quindi un giovane dei tempi moderni, e del suo rapporto conflittuale coi social.

Domenica 25 ottobre invece saranno Claudio Pacifici e Marco Florio a portare in scena “Follia Pandemica”, un dialogo che, come si evince dal nome, tratta il tema Coronavirus e di tutte le considerazioni che ciascuno di noi ha fatto nella solitudine del lockdown, una solitudine che, nel caso dell’autore, lo ha portato anche a chiedere molte cose a Dio.

Arte: a far da contorno alla mostra e al suo protagonista principale, il tartufo, ci saranno anche tante esposizioni tra cui una menzione particolare va fatta per quelle allestite nelle chiese di San Filippo e Santa Maria Extra Muros. Qui, grazie ad un progetto scientifico a cura della Fabbrica della Cattedrale di Urbino e Museo Civico-Ecclesiastico di S. Maria ExtraMuros, faranno bella mostra di loro oggetti dimenticati negli scaffali delle sacrestie, oggetti semplici e un po’ smarriti dalla loro storia e dall’ingiusta riduzione a manufatti di poco valore artistico e che invece rappresentano pezzi unici, di pregio e di valore.

Solidarietà: per il quarto anno consecutivo, l’ultima domenica della mostra, quella che coincide con la Fiera in Vado, sarà all’insegna della solidarietà con il pranzo di beneficienza organizzato in collaborazione con la Coop di Sant’Angelo in Vado i cui proventi saranno devoluti per progetti locali di onlus e associazioni.

Arte Contemporanea: il luogo fulcro di questa forma d’arte sarà Piazza Pio XII dove la Proloco e la sua Arte al Cubo hanno preparato una serie di appuntamenti che vanno dai laboratori con l’artista Sabina Trifilò a performance di danza, il tutto impreziosito dalle esposizioni di opere di artisti locali prodotte durante il lockdown.

Sport: l’edizione 57 della mostra coincide con la prima edizione di “Tartufo in MTB”, una passeggiata in bicicletta aperta a tutti con partenza domenica 25 ottobre da Piazza Umberto I a cura di proloco e del gruppo “Avoia a Pedalè”.

 

 
 

Indirizzo / Luogo
Centro storico - Sant'Angelo in Vado
Allegati
opuscolo.pdf
Condividi  
 
Montefeltro Sviluppo
Confturismo Marche Nord Camera di Commercio Pesaro e Urbino Montefeltro Leader
Programma di Sviluppo Rurale
Regione Marche Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Unione Europea
Copyright © 2020 - Powered by mediastudio / studio diametro
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, CONSULTA LA COOKIE POLICY.
Cliccando sul pulsante acconsenti all’uso dei cookie.