spettacoli
“L’anima rubata” Mostra fotografica

 

Mostra fotografica “L’anima rubata”

 Le foto di Morganti alla DATA 

 

Il ritratto è il grande protagonista della mostra dal titolo “L’anima rubata”, che si tiene a Urbino, negli spazi della DATA – Orto dell’Abbondanza (Borgo Mercatale), dal 29 marzo al 25 aprile 2019.   L’esposizione è quasi un’antologica del lavoro di Giordano Morganti, “artista – fotografo”  che da decenni si dedica a documentare le diversità, le ingiustizie, il disagio.  L’esposizione nasce da un’idea di Vittorio Sgarbi ed  è curata da Carlo Micheli.  L’inaugurazione è fissata per venerdì 29 marzo alle ore 18.00. 

L’allestimento ha una impostazione “minimalista”, ma estremamente coinvolgente: il visitatore trova lunghe strisce di carta su cui le immagini si susseguono come si trattasse di un enorme “provino” stampato a contatto. E’ una novità per l’Italia. L’impatto generale del lavoro di Morganti è molto forte:  i folli, i sordi segnanti, i senza fissa dimora, i pastori di alta montagna. Il visitatore trova alla DATA una selezione degli scatti realizzati dall’autore “indagando” per trenta anni negli ospedali psichiatrici dal nord al centro Italia,  dodici anni di foto ai senza fissa dimora di Milano e Roma, e varie altre situazioni.  Vite difficili, “fermate” dall’obiettivo della macchina fotografica.  Tutte le foto sono rigorosamente in bianco e nero.  Molti dei lavori sono degli assoluti inediti. Fra questi, i ritratti di alcuni pastori  presi nei loro alpeggi a duemila metri, in Valsesia, in Piemonte.

“La mostra -dice Carlo Micheli- è stata concepita come un “caos ordinato”,  incentrata su ritratti provenienti dalle più svariate raccolte, proposti secondo un ritmo spezzato e serrato, in modo da cancellare ogni aspettativa da parte del fruitore, eliminando l’omogeneità a favore dello stridio degli accostamenti.  L’eterogeneità della proposta rende ogni immagine unica e svincolata da un contesto tematico, aderente unicamente al tema di fondo: il ritratto”.

Giordano Morganti è nato a Milano nel 1956. Il suo ricco curriculum mostra la carriera di  un fotografo di fama internazionale, collaboratore di riviste di grande prestigio, noto principalmente per i ritratti di personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo, della politica e per le sue numerose ricerche.  All’età di nove anni  si appassiona alla fotografia e nel 1973 decide di diventare ‘artista – fotografo’. Inizia così un percorso di successo che porterà i suoi scatti a essere presenti sulle riviste e nelle gallerie d’arte nazionali e internazionali. Morganti espone a Milano, Roma, Palermo, Genova, Torino, Mantova, ma anche a New York, Berlino, Barcellona, Pechino e Parigi, solo per ricordare alcune mostre. La missione del fotografo, dice Marganti, è “fermare l’attimo, renderlo eterno, perfetto. Fermare l’attimo non significa mortificare il movimento, ma sublimarlo”.

Orari di apertura:  lunedì – venerdì 15.00 / 19.00 (ingresso libero)

Indirizzo / Luogo
Data - Orto dell'Abbondanza - Urbino
Condividi  
 
Montefeltro Sviluppo
Confturismo Marche Nord Camera di Commercio Pesaro e Urbino Montefeltro Leader
Programma di Sviluppo Rurale
Regione Marche Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Unione Europea
Copyright © 2020 - Powered by mediastudio / studio diametro
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, CONSULTA LA COOKIE POLICY.
Cliccando sul pulsante acconsenti all’uso dei cookie.