bike tours
Bike Tours: Perché Cagli

Cagli Bike Tours

Monte Petrano, Monte Catria e Monte Nerone, nel Nord delle Marche,sono un ambiente unico per gli appassionati di ciclismo che vengono tutto l’anno dall’Italia e dall’Europa a misurarsi con le salite di questi tre monti beneficiando di condizioni ideali. Lo dicono loro stessi,entusiasti per avere scoperto questo comprensorio che non ha eguali. E al centro della vacanza c’è sempre Cagli, cittadina di grande bellezza e storia,fornita di tutti i servizi utili,punto di partenza strategico per circuiti ad anello ed escursioni in bicicletta sulle tre cime.

L’iniziativa di questo sito dinformazioni e prenotazioni in strutture alberghiere, agriturismi, appartamenti per vacanze, ristoranti, è del gruppo di operatori aderenti a Confturismo Cagli che così mettono a disposizione di visitatori amanti della montagna  e della bicicletta il loro patrimonio di informazioni sui luoghi e la loro esperienza professionale. C’è n’è davvero per tutti i gusti. Dai ciclisti più esperti,che scelgono le salite dei tre monti dell’Appennino,già rese famose da una tappa del Giro d’Italia del 2009,per ripetere le imprese dei campioni delle due ruote. A chi preferisce percorsi più tranquilli,potendo abbinare le salite dei monti Petrano, Catria e Nerone a strade di fondovalle a basso traffico di auto che collegano antichi borghi,parchi naturali,scenari comunque suggestivi per una vacanza piena di ogni motivo di attrazione.

Vengono fornite informazioni tecniche e informazioni sui tracciati (con altimetrie,distanze ..) per affrontare le scalate ai tre monti. I percorsi sono stati provati personalmente da alcuni degli stessi operatori di Confturismo cagli appassionati di questo sport.

Ma non si pensi solo ad una destinazione per ciclisti. O ad una vacanza da fare solo in bicicletta. Grazie alla varietà di itinerari culturali e nella natura l’offerta è infatti rivolta alle famiglie e  a quanti vogliano scegliere Cagli per costruirsi una vacanza su misura, fare attenzione alla cucina,generosa e autenticamente genuina delle Marche e ai vini,che da soli meritano un viaggio: lasciarsi coinvolgere si,ma poi le salite…

La storia di questi luoghi ha lasciato un patrimonio di architettura e arte che rendono gradevoli le escursioni in bicicletta e le soste. Cagli è una città di cui rimangono molti segni delle origini romane,come l’imponente Ponte Mallio, sulla via Flaminia.Una dei percorsi in piano da fare in bicicletta in direzione dell’Umbria per salire sul Monte Catria da Chiaserna passa da un altro Ponte Romano ricalcando in parte il tracciato dell’antica strada consolare Flaminia. Ma Cagli per conformazione urbanistica e storia è anche distinta da altre città,elegante, riposante,piena di motivi di interesse. Un soggiorno di più notti o settimanale,in tutte le stagioni  scelti gli itinerari da fare in bicicletta può essere abbinato a molte visite a luoghi d’arte del centro storico o dei paesi vicini. Visite guidate sono possibili al Teatro Comunale, inaugurato nel 1878, uno dei teatri storici più importanti delle Marche. E al Torrione, costruito nel sec. XV per volere di Federico da Montefeltro Duca di Urbino,su progetto di Francesco di Giorgio Martini, parte della struttura muraria difensiva della città. Un percorso sotterraneo compreso nella visita,portava i soldati dal torrione alla soprastante Rocca, distrutta dai cagliesi stessi nel 1502 perché non finisse nella mani delle truppe di occupazione del Valentino,alleato con gli spagnoli. Oggi il Torrione ospita una mostra permanente di scultura contemporanea.

Tutti gli stili architettonici sono presenti nel centro storico di Cagli e questa è la sua particolarità. Cagli fu ricostruita nella sede attuale dalla fine del secolo XIII,inglobando anche quella che nei secoli più lontani era stata la città romana. Le lotte tra guelfi e ghibellini avevano infatti portato alla distruzione di una Cagli oggi totalmente sepolta che a partire dal VI secolo si era organizzata più in alto,ai piedi del Monte Petrano. La città romana era invece cresciuta come stazione di cambio per cavalli   intorno alla via Flaminia,lastricata sotto il console Caio Flaminio alla fine del III secolo a.C.,strada che aveva fatto di cagli un centro importantissimo per le comunicazioni verso l’Italia settentrionale.

Il periodo dell’alleanza con il Ducato di Urbino,nel Rinascimento,fu certamente il più fecondo per la cultura. Nel 1631,con la crisi alla successione del Ducato,anche Cagli entrò a far parte dello Stato Pontificio,dove rimase fino all’annessione allo stato unitario avvenuta nel 1861. Per gli amanti dell’arte si trovano testimonianze importanti nelle chiese storiche della città. Il capolavoro da vedere a Cagli è la cappella Tiranni affrescata da Giovanni Santi, padre di Raffaello,nella trecentesca Chiesa di San Domenico. Ma Cagli è da vedere e da vivere nel suo complesso: non si viene per visitare qualcosa e poi andar via. Ecco perché questo progetto propone agli appassionati della bicicletta di scegliere Cagli come base per i loro itinerari e come centro ideale per ricaricarsi.

Perché Cagli

Cagli può fornire a ciclisti e visitatori tutti i servizi di una piccola città. Negozi,bar,ristoranti dove gustare la cucina del territorio. Punti di ristoro per gli ospiti in bicicletta si trovano in bar e ristoranti lungo i percorsi suggeriti in questo portale.

Cagli è raggiungibile con autobus da Fano ogni giorno,esclusa la domenica con corse a 30’ di ogni ora (la prima alle 6,30 l’ultima alle 19,30) dalla stazione ferroviaria. Perciò per chi vuole utilizzare i mezzi pubblici è possibile arrivare a Fano in treno e quindi in autobus fino a Cagli. E ripartire da cagli con le stesse modalità.

Da Roma si arriva tutti i giorni in autobus, con partenze dalla stazione Tiburtina alle 6,30 e alle 16,00-il sabato solo alle 16,00 la domenica solo alle 17,00-. Il ritorno da Cagli è alle 7,05 e alle 16,55-il sabato solo alle 7,05 la domenica solo alle 7,55-.

Gli aeroporti più vicini sono Ancona (90 Km) Rimini (90 Km) e Bologna (210Km).

Si arriva in autostrada (A14) dalla Costa adriatica uscendo al casello di Fano.

La città di Cagli può vantare un punto di primo intervento H24 nell’ospedale Angelo Celli importante per il soccorso dei turisti e per la vita dei cittadini della zona.    

Nella sezione Strutture http://www.lemarchediurbino.it/it/catalogo.aspx dove alloggiare e mangiare con tutte le caratteristiche nello specifico, tra cui:

HOTEL PINETA

AGRITURISMO IL BORGHETTO AL POGGIO

AGRITURISMO CA' LE SUORE 

AGRITURISMO SAN SILVESTRO 

AGRITURISMO VELLANETA

APPARTAMNETO PER VACANZE "CASA LAPIS" 

APPARTEMENTO PER VACANZE "BONCLERICI HOUSE"

APPARTEMENTO PER VACANZE "CASALE TORRE DEL SASSO"

RISTORANTE "OSTERIA DA SASSI" 

RISTORANTE "LA GIOCONDA" 

RISTORANTE "LE FONTANE" 

RISTORANTE "EL PASO

 

Condividi  
 
Montefeltro Sviluppo
Confturismo Marche Nord Camera di Commercio Pesaro e Urbino Montefeltro Leader
Programma di Sviluppo Rurale
Regione Marche Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Unione Europea
Copyright © 2018 - Powered by mediastudio / studio diametro
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, CONSULTA LA COOKIE POLICY.
Cliccando sul pulsante acconsenti all’uso dei cookie.